Come raggiungere il paradiso interiore e risplendere nel mondo.

Per essere felice, togli le parole “se solo” e sostituiscile invece con le parole “la prossima volta”.
(Smiley Blanton)

Se solo avessi avuto dei genitori diversi….

Se solo non mi fossi sposata mio marito…

Se solo il mio datore di lavoro mi capisse…

Se solo mia moglie mi coccolasse…

Se solo avessi studiato…

Quanti rimpianti avete?… quanto rancore verso qualcuno che credete responsabile della vostra felicità?…
Quante cose non avete fatto o vissute perché aspettavate la situazione ideale?…

Vi siete mai chiesti quanta responsabilità avete in tutto ciò?
Vi siete mai chiesti se avreste potuto fare qualcosa e dirottare le cose in modo diverso?…

Sapete, una volta ragionavo anch’io così… trovavo facile adagiarmi sulla responsabilità altrui… credevo che tutte le sfortune fossero capitate a me e che ero vittima del sistema, delle circostanze, della famiglia…

POI TUTTO È PEGGIORATO, la mia vita è crollata nel baratro, una malattia insesorabile mi stava divorando, asciugando, spegnendo… una malattia che partiva dalla mia mente, non era un virus, un batterio o un tumore… era la mia mente… era l’anoressia arrivata allo stadio terminale… e lì ho capito che l’ambiente esterno non contava più, ERO IO L’ARTEFICE DI CIÒ CHE VIVEVO!

Ho cominciato a fermarmi sulle cose, a osservare il mio comportamento, i miei pensieri…
Ho cominciato a capire che c’era qualcosa dentro di me che inceppava il meccanismo verso la felicità…

Mi sono fermata, ho cominciato ad osservarmi, ho cominciato ad analizzarmi..

Ho cominciato soprattutto a prendere in mano il 50% di responsabilità che mi apparteneva e di cui ero assolutamente proprietaria e responsabile.

Vi garantisco che non è stato facile, ero diventata la peggior nemica di me stessa: molto critica, severa, esigente, mai contenta delle mie scelte e discorsi, mai soddisfatta di ciò che facevo, insomma mi consideravo un disastro…

A quanti di voi è capitata la stessa cosa?… quanti di voi sta pensando la stessa cosa di se stesso?…
Quanti di voi è davvero orgoglioso di se stesso nella totalità?…

Eppure, in tutta questa considerazione negativa, ero altrettanto convinta di valere e di avere delle qualità uniche e speciali, ma non riuscivo a farle emergere e, cosa ancora più triste, i risultati non davano ragione alle mie convinzioni positive.

Ero davvero ad un bivio tra la vita e la morte, non avevo più scelta e ho dovuto prendere il “toro per le corna”… ho dovuto guardarmi dritta negli occhi e con coraggio accettare la profonda dualità che viveva in me, specialmente quella parte che mi stava portando alla morte.

Ho così compreso che dovevo assolutamente concentrarmi su quella forza interiore che mi stava devastando e che non mi permetteva di vivere la vita che volevo. Quella parte è l’inconscio, cioè quello che rappresenta il nostro 95% contro il 5% di conscio che è in grado di controllare e decidere in autonomia e razionalità.

Ma cos’è realmente l’inconscio?

Come Freud, anch’io avevo capito che l’inconscio è l’espressione di realtà vissute, specie nell’infanzia, che si proiettano nel presente costituendo l’unica realtà. Non ha presente passato e futuro, non conosce i no, non fa ragionamenti, non ha un’intelligenza propria e non ha logica. È capace di contraddirsi in qualsiasi momento.

Inoltre avevo capito che l’inconscio ha una funzione vitale per la nostra sopravvivenza, ci avvisa quando ci avviciniamo ad una situazione pericolosa per noi secondo le nostre memorie, la nostra storia.

Sono proprio queste memorie e i campanelli d’allarme che troppo spesso causano reazioni inadatte e inopportune tali da destabilizzare e alterare le relazioni e le dinamiche sociali.

Avevo così compreso che dovevo intervenire sul mio 95% e modificare le memorie incise affinchè potessi vivere nell’equilibrio. Quelle memorie potevo benissimo superarle con la maturità del momento, integrarle con nuove esperienze positive che portavano pace nel mio cuore.

Ma come fare?

Mi rendevo conto che per ottimizzare tutte le esperienze avrei dovuto vivere 5 vite e, forse, avrei raggiunto un ottimo equilibrio, ma non avevo tutto quel tempo, la mia vita stava finendo, il tempo rimasto era ridottissimo.

Così ho creato il modo per generarmi l’esperienza e affrettare il processo di integrazione.

Ce l’ho fatta e ho dato così vita al Brain Positive Program che mi ha permesso di guarire completamente dall’anoressia allo stadio terminale e rigenerare le mie memorie fino ad arrivare ad essere la Donna che sono con la felicità nel cuore che cresce ogni giorno di più!

I passaggi essenziali che ho fatto e che insegno nei miei seminari per Star Sempre Bene ed essere Felici sono i seguenti:

  1. Fare pace con se stessi
  2. Riconoscere umilmente i campi da migliorare
  3. Lavorare con determinazione su se stessi
  4. Nutrirsi di positività: cibo, tempo, compagnie
  5. Puntando sul progresso personale frequentando corsi e seminari per imparare sempre più metodiche per l’autotrattamento
  • FARE PACE CON SE STESSI

Nessun altro piacere è più grande della pace (Buddha)

La pace con se stessi è un processo che nasce nel momento in cui si decide di cambiare le cose.

Cambiare dentro di sé per cambiare il mondo esterno e le situazioni.

Il modo migliore per me per iniziare è stato quello di guardarmi allo specchio e cercare i lati positivi del mio aspetto, dei miei occhi e scoprire di essere un capolavoro della natura.

Vi invito a fare altrettanto ma senza giudizio, senza cercare i difetti ma con obiettività osservando il miracolo che siete: soffermatevi anche adesso e accorgetevi che state respirando in autonomia, e il vostro cuore pompa sangue in tutto il corpo con la giusta pressione per farlo fluire dalla testa ai piedi e viceversa.

Siete anche voi un miracolo, delle creature meravigliose. Basta questo per cominciare a far pace con se stessi e guardarsi con occhi diversi e meno critici.

  • RICONOSCERE UMILMENTE I CAMPI DA MIGLIORARE

Ogni qualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore (Paulo Coelho)

Qui è bene mettere nero su bianco tutte le cose che non piacciono di se stessi ma anche i punti di forza che uno possiede, fosse anche solo far bene il caffè o una pastasciutta. (esempio di Marilena alla Meditazione del Cuore all’esercizio “Conosci la tua essenza: chi sei”)

Dai feedback esterni potrete trarre un buon insegnamento per cogliere la percezione che gli altri hanno di voi e analizzare il perché di quelle impressioni, quali input e comportamenti generate per dar vita a pareri contrari a ciò che credete di voi.

(non dire: ecco questo punto lo devo far leggere a mio marito così cambia)

  • LAVORARE CON DETERMINAZIONE SU SE STESSI

Se non cambiamo, non cresciamo. Se non cresciamo, non viviamo davvero. (Anatole France)

Questo punto è fondamentale per “guarire l’anima”.

Quando ero malata mi resi conto che da sola arrivavo solo fino ad un certo punto, avevo bisogno dell’aiuto di qualcun altro per venirne fuori.

Iniziai a studiare molti libri sulla psicologia, sulla crescita ed evoluzione personale, frequentai molti corsi per imparare delle metodologie da applicare su me stessa e mi esercitai davvero tanto.

Il mio unico obiettivo era guarire!

Investii molto tempo e denaro e per questo mi sentivo a posto con la coscienza verso me stessa, stavo facendo di tutto per aiutarmi a salvarmi.

Mi resi però conto che quello che facevo e imparavo non era mai abbastanza, non riuscivo mai ad eliminare completamente le complessità che mi attanagliavano, non ero mai abbastanza serena e felice, non avevo i risultati che volevo.

Ad un certo punto, dopo aver acquisito un cospicuo bagaglio di conoscenze e ricerche, iniziai a sperimentare da sola, su me stessa, nuovi protocolli, nuovi codici dettati dal mio sentire e dai movimenti emozionali che avvertivo cambiare dentro di me.

L’estremo lavoro svolto mi portò alla completa guarigione, e oggi sono qui ad invitarvi a dedicare del tempo a voi stessi, a farvi guidare e aiutare, a lavorare con determinazione su di voi per raggiungere il paradiso interiore e risplendere nel mondo.

Credo di essere la persona giusta per aiutarvi a raggiungere l’equilibrio interiore e la saggezza che vi appartiene, potete decidere di partecipare ai miei seminari e sarò felice di condurvi nella vostra luce.

  • NUTRENDOSI DI POSITIVITÀ: CIBO, TEMPO, COMPAGNIE

Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere. (Jim Rohn)

Dopo  aver seguito i punti precedenti arriva il momento di prendersi cura di se stessi.

Occorre imparare a nutrirsi di sane abitudini, sviluppare l’auto disciplina, alimentari di cibo buono e buon riposo.

È importante puntare sulla qualità della vita, sull’essere e non sull’avere, sull’imparare a conoscersi e amarsi. Inoltre ristorare l’anima di musica rilassante e prendersi del tempo per fare le cose che piacciono per nutrire l’anima.

  • PUNTANDO SUL PROGRESSO PERSONALE FREQUENTANDO CORSI E SEMINARI PER IMPARARE SEMPRE PIÙ METODICHE

La mia filosofia di vita è basata sul principio che Star Sempre Bene rende felici, dove il SEMPRE fa la differenza e la conseguenza è proprio la felicità.

Walt Disney disse che se lo possiamo sognare allora lo possiamo realizzare e io dico che se siamo stati felici anche solo un secondo della nostra vita, allora possiamo esserlo per sempre!

Abbiamo questo diritto come diritto di nascita!

Acquisiamo ciò mettendoci sempre in discussione, puntando sul progresso personale, lavorando sui propri lati oscuri per cambiarli, prendendo come esempio chi si ammira facendosi guidare attraverso corsi e seminari per imparare sempre più metodiche e diventare a nostra volta degli esempi da imitare e dei fari nella notte.

Siamo tutti esseri magnifici, dotati di straordinarie qualità oscurate dalle avversità della vita. Queste stesse ostilità limitano la vostra bellezza e la vostra luminosità.

Sarei felice di potervi guidare verso il vostro paradiso interiore, vedervi vivere una vita dove State “Sempre” Bene e siete Felici…
Io l’ho fatto, sono qui, sono un esempio di come l’Universo ci aiuta e di come sia possibile vivere così! Se lo volete potete partecipare al seminario dove vi allenerò per raggiungere questo traguardo.

  • 12 maggio 2019, Torino – L’ARTE DI STAR “SEMPRE” BENE ED ESSERE FELICI. COME RAGGIUNGERE IL PARADISO INTERIORE E RISPLENDERE NEL MONDO

Ore: 9-13 e 14-18

Se hai bisogno di avere informazioni, vuoi iscriverti ad un seminario, partecipare ad un evento o prenotare un incontro individuale, compila il form.
Riceverai una risposta entro poche ore!

Grazie.

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero (richiesto)

Oggetto

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi della L. 6751-96 (tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali) e art. 13 DL. n.196, 30/06/03.
Il titolare e responsabile del trattamento dei dati è Elena Beltramo, che si impegna a utilizzare i dati solo per i fini riguardanti il sito e le attività correlate, di non cederli a terze parti e di cancellarli tramite richiesta via e-mail.
Leggi l'informativa sulla Privacy